Italia Oggi

Venerdì 24 giugno 2011

 

 

Brunetta passa ai raggi X le graduatorie dei concorsi

La Funzione pubblica avvia il monitoraggio da chiudere entro il 4/7


di Antonio G. Paladino



Parte lo screening sullo “stato di salute” delle graduatorie dei concorsi pubblici ancora vigenti. Con la nota n. 37037 del 22 giugno scorso, il dipartimento della Funzione Pubblica ha richiesto a tutte le amministrazioni centrali dello Stato, alle Agenzie, agli enti pubblici (anche economici), agli enti di ricerca, nonché alla Corte dei conti e al Consiglio di Stato, di voler trasmettere, con la massima urgenza, una rilevazione delle graduatorie concorsuali vigenti. In particolare, dovranno essere trasmessi i dati relativi ai singoli concorsi pubblici banditi, al numero dei relativi vincitori, nonché il numero degli eventuali idonei assunti e di quelli che ancora attendono fiduciosi in graduatoria. La nota, firmata dal capo dipartimento, Antonio Naddeo, ha infatti rilevato che la XI Commissione Lavoro Pubblico e Privato della Camera dei Deputati, sta approfondendo la tematica dell’utilizzo delle graduatorie concorsuali da parte delle pubbliche amministrazioni. Come noto, il dpcm 28/3/2011, attuativo delle disposizioni contenute nel decreto milleproroghe (il dl n.225/2010) ha disposto un’ulteriore proroga, dal 31.3.2011 al 31.12.2011, della validità delle graduatorie dei concorsi a tempo indeterminato relative alla pubblica amministrazione. Proroga, che si è resa necessaria a fronte delle limitazioni alle assunzioni sancite dalle varie leggi finanziarie (o di stabilità) succedutesi in questi anni. Ora, si legge nella nota, per favorire “un compiuto e tempestivo monitoraggio del fenomeno che si intende rilevare”, le amministrazioni destinatarie del documento di Palazzo Vidoni, dovranno rispondere, utilizzando un modello appositamente definito ed allegato alla predetta nota, entro e non oltre il prossimo 4 luglio. A tal fine, le predette amministrazioni potranno utilizzare la posta ordinaria, l’indirizzo di posta elettronica servizioreclutamento@funzionepubblica.it, ovvero il fax allo 06 68997329. In dettaglio, nella scheda di rilevazione (una per ogni graduatoria vigente) occorrerà indicare la data di pubblicazione del bando di concorso, il riferimento dell’avvenuta pubblicazione in G.U., il numero dei posti banditi, la qualifica e la posizione economica, nonché la data di approvazione della graduatoria.
Il secondo livello di risposte è dato dal numero di vincitori assunti, di quelli da assumere, dal numero degli idonei, dal numero degli idonei assunti e, infine, dal numero degli idonei per un’eventuale assunzione.

 

 

 

Funzione Pubblica - Nota n. 37037 del 22 giugno 2011