Ordine del Giorno 9/4086/11 approvato durante la discussione sul decreto Milleproroghe

Nel corso della seduta di venerdì 25 febbraio 2011 è stato accolto l’Ordine del Giorno 9/4086/11 presentato dall’Onorevole Michele Scandroglio relativo ad un’ulteriore proroga delle graduatorie di pubblici concorsi in scadenza il 31 marzo 2011.

 

 

ATTO CAMERA

ODG IN ASSEMBLEA SU P.D.L. 9/04086/011

 

Dati di presentazione dell'atto:

Legislatura: 16
Seduta di annuncio: 440 del 25/02/2011

 

Firmatari:

Primo firmatario: SCANDROGLIO MICHELE
Gruppo: POPOLO DELLA LIBERTA'
Data firma: 25/02/2011

 

Elenco dei co-firmatari dell’atto:

Nominativo co-firmatario                                 Gruppo                         Data firma

SALTAMARTINI BARBARA             POPOLO DELLA LIBERTA’        25/02/2011

FOTI ANTONINO                           POPOLO DELLA LIBERTA’        25/02/2011

CAZZOLA GIULIANO                      POPOLO DELLA LIBERTA’        25/02/2011    

 

Stato iter:

CONCLUSO il 25/02/2011

Partecipanti allo svolgimento/discussione:

PARERE GOVERNO                                                     25/02/2011

GIORGETTI ALBERTO         SOTTOSEGRETARIO DI STATO ECONOMIA E FINANZE

 

Fasi iter:

ACCOLTO IL 25/02/2011
PARERE GOVERNO IL 25/02/2011
RINUNCIA ALLA VOTAZIONE IL 25/02/2011
CONCLUSO IL 25/02/2011

 

 

Atto Camera

Ordine del Giorno 9/4086/11

presentato da

MICHELE SCANDROGLIO

testo di

venerdì 25 febbraio 2011, seduta n. 440

 

La Camera,
premesso che:
all'articolo 1, commi 1, 2, 2-bis e 2-quinquies (proroghe non onerose) è stata disposta la proroga ex lege al 31 marzo 2011 delle graduatorie dei concorsi pubblici;
è stata prevista altresì, un'ulteriore proroga al 31 dicembre 2011 da disporre mediante decreto del Presidente del Consiglio dei ministri per talune specifiche fattispecie,

impegna il Governo

a compiere con sollecitudine l'esame dei casi da sottoporre ad ulteriore proroga e a predisporre i relativi provvedimenti.
9/4086/11. Scandroglio, Saltamartini, Antonino Foti, Cazzola.

 

Camera dei Deputati, 25 febbraio 2011