PER IL MERITO, PER GLI IDONEI - MANIFESTAZIONE NAZIONALE CONTRO LA LEGGE DI STABILITA' 2015 !!!!!!!!!!! 11 FEBBRAIO 2015 - ORE 10 - PIAZZA MONTECITORIO ROMA.

Per il merito, per gli idonei! Manifestazione Nazionale 11 Febbraio 2015 ore 10 Piazza Montecitorio ROMA
Le ingiustizie sono tali, e in quanto tali vanno combattute con tutti i mezzi leciti. Per questo il Comitato Nazionale XXVII Ottobre scende in campo accanto al sindacato indipendente FLP-CSE, per la più grande manifestazione nazionale in difesa del merito. Alla manifestazione sono invitate tutte le componenti della società civile e si vuole mettere al centro della protesta la categoria più bistrattata e offesa (dal Governo Renzi), quella DEGLI IDONEI AI CONCORSI PUBBLICI di tutti i comparti, cancellati con un colpo di spugna dall'esecutivo dopo gli iniziali proclami (di mera propaganda pre elettorale) di ricambio generazionale. Alla Manifestazione parteciperanno Comitati di Idonei delle Amministrazioni Centrali, degli Enti Locali e del Comparto Sicurezza Difesa. Saranno altresì presenti esponenti politici vicini alla nostra problematica, i quali ci hanno già manifestato la loro totale disponibilità.
Per informazioni rimandiamo ai recapiti presenti nel comunicato stampa allegato.
Manifestazione Nazionale 11 Febbraio.pdf
Documento Adobe Acrobat 619.3 KB

Aderisci anche tu all'evento, tramite facebook seguendo questo link:

https://www.facebook.com/events/1536833319907012/?ref=4

Puoi contattarci su twitter all'indirizzo: @Vincitoridonei

Oppure inviaci una mail a: uffstampa.comitato27@libero.it

Oppure chiamaci ai recapiti specificati all'interno del comunicato!

Comitato di Coordinamento Nazionale

Il Comitato XXVII Ottobre nasce con l'obiettivo di tutelare a livello nazionale i diritti di tutti i vincitori ed idonei di pubblico concorso ancora in attesa di assunzione e di sensibilizzare l’opinione pubblica sulla forma più sconcertante di disoccupazione che un Paese sia mai riuscito a partorire. Trattasi di ragazze e ragazzi che hanno VINTO un concorso pubblico ed attendono da un tempo assurdamente lungo di essere assunti.

 

Perché non si procede alle assunzioni? La motivazione è il cd. “Blocco del turn over”, o “limitazione del turn over”, che in Italia, ormai, viene reiterato a varie riprese da quasi 15 anni e che è stato riconfermato, ed esteso temporalmente, con la recente manovra finanziaria Tremonti. Secondo l’ultima stima, pubblicata nel 2007 dal quotidiano il Sole24ore e ripresa dal quotidiano L’Unità, sono circa 70.000 i giovani italiani vincitori di concorso pubblico non ancora assunti. Una stima in realtà destinata a crescere, come sottolineato di recente dalla CGIL, dal momento che, nonostante il blocco del turn over, le Pubbliche Amministrazioni continuano a bandire nuovi concorsi, previa autorizzazione ovviamente della Funzione Pubblica. Una waterloo sociale che riguarda tutte le amministrazioni – ministeri, sanità, enti locali, scuola, enti previdenziali, amministrazioni provinciali e comunali, forze armate, enti di ricerca…

 

I vincitori di concorso hanno acquisito un diritto a lavorare nella Pubblica Amministrazione sancito dall’Articolo 97 della Costituzione e chiedono il riconoscimento di quanto ottenuto a fronte di enormi sacrifici, sia personali che economici. A tal fine, sono scesi in piazza per la prima volta dinnanzi a Montecitorio il 27 ottobre 2010 per ribadire il proprio diritto ad ottenere quanto meritato.

 

Senza dimenticare, da ultimo, che sebbene nella P.A. italiana scarseggino le competenze per potere diventare più efficiente, si blocca l’inserimento proprio di quelle risorse umane che dovrebbero dare un’iniezione di produttività. Persone che, tra l’altro, hanno già dimostrato di avere qualifiche e competenze adeguate, dal momento che sono già state selezionate dalle Pubbliche Amministrazioni.

 

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato degli Idonei al Comune di Napoli

Comunicato stampa Idonei al Concorso al Comune di Napoli
Comunicato stampa di ringraziamenti
Comunicato stampa ringraziamenti.pdf
Documento Adobe Acrobat 212.7 KB

Comunicato Stampa 14/11/2013 Legge di IN-Stabilità

Nella seduta pomeridiana n. 107 della V Commissione Bilancio, di mercoledì 13 novembre 2013, sono state dichiarate “…inammissibili per difetto di copertura finanziaria” (?) le proposte emendative presentate da questo Comitato Nazionale volte a ripristinare, ovvero a mantenere le vigenti percentuali di turn over per le pubbliche amministrazioni (20% per il 2014, 50% per il 2015, 100% per il 2016), non tenendo minimamente in considerazione il fatto che, l’utilizzo di una sola quota parte dei risparmi ottenuti dal pensionamento dei dipendenti pubblici, è già di per sé una fonte di copertura economica, nonché di risparmio di denaro pubblico.

 

Appare fondamentale sottolineare come le predette proposte emendative si siano mosse in piena sintonia con i contenuti della Legge 125-2013 che proroga al 31.12.2016 le graduatorie concorsuali vigenti e inserisce un blocco dei concorsi pubblici per agevolare l’immissione in servizio dei vincitori ed idonei già selezionati in precedenti concorsi, al fine di garantire enormi risparmi economici allo Stato.

 

Già risulta di difficile comprensione il modus operandi secondo il quale lo stesso governo che adotta i predetti meccanismi ne sancisce l’inutilità allungando per l’ennesima volta il blocco parziale delle assunzioni. Figuriamoci quanto è difficile comprendere il perverso meccanismo che prevede, all’emendamento 11.50 del relatore di maggioranza (sen. D’Alì), il blocco totale delle assunzioni per tutte le amministrazioni pubbliche fino al 2016...

 

Tale proposta assurda, di cui auspichiamo un pronto ritiro, e che sembra più figlia di una dialettica interna ai partiti, è stata concepita senza avere nessuna considerazione del popolo sovrano e del merito di questo Paese che sarebbe letteralmente annientato nell’eventualità in cui, tale proposta o proposte di analoga fattura, dovessero essere accolte.

 

Non è concepibile che in un Paese civile le vicende personali dei partiti e dei loro vertici possano ricadere sulle spalle di coloro che, per accedere agli impieghi pubblici, hanno avuto solo il “torto” di aver rispettato le regole sancite dalla Costituzione…che, al contrario, andrebbe fortemente difesa in ogni sua parte!!!

 

Noi dal canto nostro, essendo un Comitato di liberi cittadini, ci attiveremo per portare a conoscenza a tutti (anche coloro che nulla hanno a che fare con il mondo dei pubblici concorsi) e con tutti i mezzi a nostra disposizione, la circostanza che una maggioranza al Governo, per mano del proprio relatore in Parlamento, stia anteponendo interessi non meglio precisati agli interessi dei cittadini italiani.

 

Per quanto sopra, ci attiveremo con campagne mediatiche sui social network, a mezzo stampa e volantinaggio fino a che, proposte emendative assurde e nocive come la 11.50, non verranno ritirate.

 

Per Il Comitato Nazionale XXVII Ottobre

Il Presidente - Alessio Mercanti

 

Finalmente! Festeggiamo la conversione del D.L.101/2013

Nella serata di ieri, 29 Ottobre 2013, con 174 voti a favore, 53 contrari e un astenuto, il Senato della Repubblica ha dato il via libera alla conversione del decreto legge 101/2013 in materia razionalizzazione della pubblica amministrazione.

 

Per quanto riguarda la problematica da noi rappresentata, la predetta conversione, rappresenta un importantissimo passo in avanti verso il pieno riconoscimento del diritto costituzionalmente acquisito dai vincitori e dagli idonei di concorsi pubblici non assunti.

 

Questa categoria (ormai unica di vincitori ed idonei), fino a ieri riposta nel dimenticatoio, grazie al lavoro quotidianamente portato avanti da questo comitato, ha avuto finalmente un pieno riconoscimento legislativo. Infatti, l’articolo 4, nei commi 3 e 4, nel prorogare l’efficacia di tutte le graduatorie vigenti al 31.12.2016, pone un forte limite - ma possiamo dire, di fatto, un blocco totale - all’indizione di nuovi concorsi in presenza di graduatorie ancora vigenti approvate successivamente al 01.01.2007 (per vincitori ed idonei) e al 30.09.2003 (per i soli vincitori). Un risultato che ci ha visto parte attiva nel ricercare sempre e comunque quella convergenza politica che ci ha permesso, nel tempo, di portare avanti con sempre maggiore forza le nostre rivendicazioni.

 

Un primo importante traguardo, nato grazie al grande lavoro fatto dal Ministro per la Pubblica Amministrazione, On. Gianpiero D’Alia, e da tutti i relatori che, sia alla Camera che al Senato, si sono dimostrati pienamente consapevoli dell’importanza delle nostre rivendicazioni e del nostro diritto (Sen. Giorgio Pagliari, On. Cesare Damiano, On. Francesco Paolo Sisto).

 

Come sempre, la nostra battaglia non arretrerà di un millimetro, ma riprenderemo da subito il nostro cammino in vista dell’obiettivo finale.

Un caro saluto

Alessio Mercanti

- Presidente Comitato Nazionale XXVII Ottobre -

Ultimissime

SINDACATI : LA FLP- CSE APRE LE PORTE AI VINCITORI E AGLI IDONEI DI CONCORSI, IN DIFESA DELL’ART. 97 COST.

In data 26/06/2013, presso la Sede del C.S.E di Via Aniene, si è svolto un incontro tra il Comitato Nazionale XXVII Ottobre rappresentato dal Presidente Alessio Mercanti e la Segreteria Nazionale di FLP-CSE rappresentata dal Segretario Generale Marco Carlomagno.

 

L’incontro arriva a suggellare il lavoro fin qui svolto da FLP-CSE a tutela dei diritti di vincitori e idonei sia a livello confederale nazionale (v. Notiziario C.S.E. n. 07 /2013 http://lnx.flp.it/component/content/article/10-notiziari-cse/227-incontro-fra-ministro-dalia-e-conf-sindacali ), ma anche a livello di singoli Coordinamenti Nazionali (con particolare riferimento all’ottimo lavoro svolto dai Coordinamenti Difesa e Giustizia).

 

Nella riunione si sono esplorati possibili fronti di azione comune sia in ambito nazionale (in vista dei prossimi incontri fissati con il Ministro D’Alia), ma soprattutto a livello di Coordinamenti Nazionali di FLP presenti sul territorio, il quali si sono resi disponibili a recepire le legittime istanze di vincitori e idonei in tutte le Amministrazioni rappresentate dai Comitati di Ente, parti integranti del Comitato XXVII Ottobre.

 

FLP-CSE si è impegnata, su richiesta del Comitato XXVII Ottobre, a fornire l’elenco dei Coordinatori Nazionali delle varie Amministrazioni, con cui i Referenti dei Comitati di Ente potranno prendere i necessari contatti volti a intraprendere le opportune azioni a tutela dei propri diritti.

 

Il Comitato Nazionale XXVII Ottobre ha espresso profonda soddisfazione nel poter disporre, d’ora in avanti, del supporto operativo di FLP- CSE nelle singole Amministrazioni nel combattere una battaglia, quella a tutela dei vincitori e degli idonei di concorsi, di civiltà, di democrazia e di difesa della nostra Costituzione.

 

Comunicato congiunto
01_07_2013_SINDACATI_COMUNICATO CONGIUNT
Documento Adobe Acrobat 185.5 KB

Servizio Tg2 su Vincitori ed Idonei

 

Di seguito, il link di rimando al servizio del Tg2 andato in onda durante l'edizione delle 13,00 del 3 giugno 2013.

 

http://www.rai.tv/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-0398c054-8016-4d67-905f-5e98354cee1a-tg2.html?iframe

PA: D'ALIA FIRMA DECRETO PROROGA CONCORSI FINO A DICEMBRE 2013 Riguarda oltre 70.000 vincitori o idonei mai assunti

Il ministro per la Pubblica Amministrazione e la Semplificazione Gianpiero D'Alia ha firmato oggi il decreto che proroga al 31 dicembre 2013 le graduatorie dei vincitori e degli idonei dei concorsi pubblici. Il provvedimento riguarda oltre 70.000 persone che attendono da tempo l'assunzione nelle pubbliche amministrazioni.

 

http://www.funzionepubblica.gov.it/comunicazione/notizie/2013/maggio/28052013---dalia-firma-decreto-proroga-concorsi-fino-a-dicembre-2013.aspx

 

28 maggio 2013

Proposta di legge in favore di vincitori ed idonei di concorsi pubblici non assunti

 

Di seguito si trasmette il link di rimando al sito della Camera dei Deputati dove poter seguire l'iter di approvazione della proposta di legge AC 635: "Disposizioni per il superamento del blocco delle assunzioni nelle pubbliche amministrazioni e per la chiamata dei vincitori e degli idonei nei concorsi indetti dalle medesime, nonché modifiche all'articolo 28 del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165"

La predetta proposta di legge, aggiornata nelle date, contiene i medesimi meccanismi precedentemente inseriti nella pdl 4116, la quale è da ritenersi decaduta in quanto non approvata dalla Camera dei Deputati prima della fine della passata legislatura.

 

http://www.camera.it/leg17/126?tab=2&leg=17&idDocumento=635&sede=&tipo=

 

Articolo del 28.04.2013 con all'interno una dichiarazione importante del Cons. Antonio Naddeo in tema di proroga delle graduatorie.
lastampa.pdf
Documento Adobe Acrobat 1.3 MB

Proroga Graduatorie - Approvazione DDL Stabilità

 

Con l'approvazione definitiva della Camera dei Deputati del DDL Stabilità è divenuta ufficiale la proroga delle graduatorie al 30 giugno 2013 (art. 1, comma 388 - ex art. 1 comma 220 - che rimanda alla tabella 2, dove al punto 24 c'è la seguente fonte normativa: "Articolo 1, comma 4, del decreto-legge 29 dicembre 2011, n. 216, convertito,
con modificazioni, dalla legge 24 febbraio 2012, n. 14").

 

Un caro saluto

 

Alessio Mercanti

 

 

Emendamento 1.700 DDL Stabilità

 

Di seguito il link di rimando al testo dell'emendamento 1.700, interamente sostitutivo del DDL Stabilità, su cui il Governo ha chiesto ed ottenuto il voto di fiducia al Senato, più la tabella cui fa riferimento il comma 220 che proroga le graduatorie al 30 giugno 2013 (TAB. 2 - punto 24). Ora il provvedimento dovrà tornare alla Camera per il sì definitivo. 

 

Un caro saluto

Alessio Mercanti

 

http://www.senato.it/japp/bgt/showdoc/frame.jsp?tipodoc=Emend&leg=16&id=696135&idoggetto=717133

Tab. emendamento 1.700.pdf
Documento Adobe Acrobat 86.9 KB

Emendamento 2.0.4000 al DDL Stabilità

 

Di seguito il link di rimando all'emendamento dei relatori (2.0.4000) che proroga al 30 giugno 2013 tutte le graduatorie approvate successivamente al 30 settembre 2003.

 

http://www.senato.it/japp/bgt/showdoc/frame.jsp?tipodoc=Emendc&leg=16&id=695597&idoggetto=717133

 

Alessio Mercanti

Ddl Stabilità - Proposta emendativa del Comitato Nazionale XXVII Ottobre per proroga graduatorie di concorso - RESPINTA

 

Nella seduta n. 820 di mercoledì 12 dicembre 2012, la V Commissione Bilancio del Senato ha respinto l'emendamento promosso dal Comitato relativo alla proroga delle graduatorie fino al 31.12.2012.

 

Alessio Mercanti

Ddl Stabilità - Proposta emendativa del Comitato Nazionale XXVII Ottobre per proroga graduatorie di concorso

 

Vi informo che tra gli emendamenti presentati al Senato sul ddl stabilità, vi è anche quello proposto e promosso dal Comitato XXVII Ottobre che propone la proroga dell'efficacia delle graduatorie dei concorsi pubblici, relative alle amministrazioni pubbliche soggette a limitazioni delle assunzioni, approvate successivamente al 30 settembre 2003, fino al 31 dicembre 2015.

Il predetto emendamento, presentato in maniera bipartisan, è identificato con i seguenti numeri: 1.187 e 1.188

A presto per aggiornamenti.

 

Alessio Mercanti

Corriere della Sera del 23.11.2012
La carica dei vincitori (sospesi) dei co
Documento Adobe Acrobat 484.0 KB

Ddl stabilità - Ordine del giorno su vincitori ed idonei. 

 

Di seguito, l'ordine del giorno presentato al ddl stabilità in tema di vincitori ed idonei.

Lo stesso, nella seduta odierna (22.11.2012), è stato approvato con la riformulazione di impegnare il Governo «nel rispetto dei vincoli di finanza pubblica, a valutare l'opportunità di».

 

Alessio Mercanti

--------------------------------------------

La Camera,
   al fine di conseguire immediati effetti in termini di risparmio di spesa e trasparenza nelle procedure assunzionali e di rendere maggiormente incisivi ed equi gli effetti derivanti dalle disposizioni di cui all'articolo 1, comma 3, del decreto-legge 13 agosto 2011, n, 138, convertito, con modificazioni, dalla legge 14 settembre 2011, n. 148, e all'articolo 2 del decreto legge 6 luglio 2012, n. 95, convertito, con modificazioni, dalla legge 7 agosto 2012, n. 135, sul contenimento e sulla razionalizzazione dei costi attinenti il pubblico impiego,

impegna il Governo:

   a valutare l'opportunità di adottare provvedimenti legislativi nel confronti delle amministrazioni pubbliche di cui all'articolo 1, comma 2, del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, e successive modificazioni, nel rispetto dei vincoli finanziari previsti in materia di assunzioni a tempo indeterminato e di contenimento della spesa di personale, secondo i rispettivi regimi limitativi fissati dai documenti di finanza pubblica e ferme restando le disposizioni vigenti in materia di reclutamento speciale e di mobilità, ad utilizzare, limitatamente al triennio 2013-2015, le graduatorie vigenti dei vincitori ed idonei di concorsi pubblici, relativamente ai profili professionali richiesti, per il reclutamento di personale a tempo indeterminato, ovvero, limitatamente alle amministrazioni dello Stato, anche a ordinamento autonomo e agli enti pubblici non economici, all'assunzione di figure professionali ad esse equipollenti, avvalendosi anche della facoltà di cui all'articolo 3, comma 61, terzo periodo, della legge 24 dicembre 2003, n. 350;
   ad assicurare inoltre la proroga e l'efficacia delle graduatorie dei concorsi pubblici per assunzioni a tempo indeterminato, relative alle amministrazioni pubbliche soggette a limitazioni delle assunzioni, di cui all'articolo 17, comma 19, del decreto-legge 1o luglio 2009, n. 78, convertito, con modificazioni, dalla legge 3 agosto 2009, n. 102, fino al 31 dicembre 2015;
   a garantire che fino all'esaurimento dei relativi elenchi dei vincitori e degli idonei risultanti dall'esito dei concorsi, le amministrazioni pubbliche non possono procedere all'indizione di nuovi concorsi relativamente alle qualifiche e alle mansioni di concorsi già indetti e per i quali non si è proceduto all'effettiva assunzione dei vincitori e degli idonei;
   a disporre che durante il triennio 2013-2015, la mobilità prevista dall'articolo 30, commi 1 e 2-bis, del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, sia inderogabilmente limitata alle sole figure professionali che risultano in esubero presso le amministrazioni cedenti.
9/5534-bis-A/78. Cazzola, Antonino Foti, Vincenzo Antonio Fontana, Fabbri, Damiano

Spending Review - Richiesta Incontro Ministro Patroni Griffi

 

In vista della prossima emanazione dei DPCM di riduzione delle dotazioni organiche delle Amministrazioni Pubbliche, previsti dalla Legge 7 agosto 2012, n. 135 di conversione con modificazioni del D.L. 6 luglio 2012, n. 95, abbiamo chiesto un incontro al Ministro Patroni Griffi per poter valutare assieme delle soluzioni applicative al fine di salvaguardare lo status dei vincitori e degli idonei di concorsi pubblici e per sottoporre alla Sua cortese attenzione la necessità di prevedere la proroga delle graduatorie in scadenza al 31.12.2012.

Vi terremo aggiornati sugli eventuali sviluppi.

 

Alessio Mercanti

Comunicato Stampa 10/2012
Comunicato - Comitato Nazionale XXVII Ot
Documento Adobe Acrobat 45.6 KB

Discussione in Aula - Proposta di legge C. 4116  - SALTATA -

 

Vi informiamo che il prossimo 26 novembre inizierà la discussione sulle linee generali della proposta di legge C. 4116.

L'esame dovrebbe concludersi, con votazione, entro la giornata del 30 novembre

Vi terremo aggiornati sugli sviluppi.

 

Alessio Mercanti

Proposta di legge C4116

 

Si comunica che la discussione della proposta di legge in questione è stata calendarizzata, per l'Aula di Montecitorio, per il prossimo mese di Novembre.

La data precisa sarà stabilita successivamente da apposita riunione dei capigruppo.

Ovviamente, sarà Nostra cura aggiornarVi sugli sviluppi.

Comunicato Stampa 9/2012
Comunicato 9-2012.pdf
Documento Adobe Acrobat 50.1 KB

Ansa “Patroni Griffi: su esuberi no tagli lineari, 11 mila nello Stato”

 

Domenica 5 agosto 2012

Non saranno tutti "esuberi effettivi" i 24 mila individuati nella Pubblica amministrazione, di cui 11 mila a livello statale. Non ci saranno tagli lineari, come del resto per le Province che saranno comunque dimezzate. Parla piuttosto di operazioni di "razionalizzazione e riordino" il ministro della Pubblica Amministrazione Filippo Patroni Griffi.

(continua a leggere)

Articolo del 01 agosto 2012
P.A., I TAGLI NON BLOCCANO I CONCORSI
ItaliaOggi.pdf
Documento Adobe Acrobat 118.0 KB

 Spending Review - analisi e considerazioni...in libertà!!!

 

Il respingimento degli emendamenti presentati dal Comitato dimostra come con questo Governo, ancor più che con quello politico, i margini di discussione e manovra siano prossimi allo zero.

Inutile dire che riproveremo alla Camera, dove però sembra quasi scontata la fiducia senza opportunità di modifica.
Per quanto riguarda la pdl 4116, abbiamo avuto qualche rassicurazione sulla sua discussione in Aula per il prossimo mese di settembre, salvo complicazioni.

Ora, non sappiamo se la proposta di legge vedrà mai la luce. Ma vogliamo e dobbiamo ancora crederci. Anche se gli eventi ci dimostrano quotidianamente quanto sia difficile, se non impossibile, valorizzare il merito nel Nostro paese.

Un paese inadatto ai giovani, ai meritevoli, agli onesti, alle persone per bene e, soprattutto, inadatto a vedersi affiancato il termine "civile".

Infatti, non può considerarsi tale un paese che ha bisogno di un Comitato Nazionale XXVII Ottobre…non può considerarsi normale un paese che mortifica, tutti i santi giorni, le aspettative di coloro che potrebbero risollevarne le sorti.

 

Alessio Mercanti

Emendamenti al Decreto Legge 6 luglio 2012, n.95 (cd. Spending Review) aggiornati con l'esito in commissione

 

Vi informiamo che gli emendamenti presentati dal Comitato sono stati recepiti e depositati dal Sen. D'Ambrosio Lettieri e dal Sen. Tancredi, con i seguenti numeri identificativi: 5.54 - 14.2 - 14.42.

Ad ogni buon fine si riportanto di seguito i testi delle proposte emendative in questione:

 

Art.5

Dopo il comma 9 aggiungere il seguente:

9bis- E’ fatto divieto alle pubbliche amministrazioni di cui all’articolo 1, comma 2, del decreto legislativo 165-2001, nonché alle pubbliche amministrazioni inserite nel conto economico consolidato della pubblica amministrazione, come individuate dall’Istituto nazionale di statistica (ISTAT) ai sensi dell’articolo 1, comma 2, della legge 31 dicembre 2009, n. 196, di bandire e/o espletare concorsi pubblici per l’assunzione di personale a tempo indeterminato per la copertura delle posizioni vacanti in organico di figure professionali corrispondenti o analoghe a quelle presenti all’ interno delle graduatorie di concorsi pubblici ancora vigenti. RESPINTO

 

Art.14

Al comma 1 dopo la lettera c inserire la seguente:

d. All’articolo 1, comma 4, del decreto legge 29 dicembre 2011, n. 216, convertito con modificazioni dalla legge 24 febbraio 2012, n.14, le parole “31 dicembre 2012” sono sostituite dalle seguenti “31 dicembre 2015. RESPINTO

 

Art.14

Al comma 9, le parole "munito di diploma di laurea" sono sostituite dalle seguenti:

"collocato all'interno delle graduatorie di concorsi pubblici ancora vigenti". RESPINTO

COMUNICATO STAMPA 8/2012


Roma, 11 giugno 2012

Lettera del Comitato XXVII Ottobre al Presidente della Camera dei Deputati, On. Gianfranco FINI.

(leggi il testo)

 

1° sollecito: 02 luglio 2012

WebtTv Camera dei Deputati – Conferenza Stampa della XI Commissione Lavoro della Camera dei Deputati

 

Mercoledì 30 maggio 2012, Camera dei Deputati, ore 14.00

 

Silvano Moffa (Popolo e territorio) e Cesare Damiano (PD)
Titolo: "Pubblica Amministrazione vincitori di concorso"

(guarda il video)

 

Testo Unificato C. 4116 Damiano e abb.

 

Testo unificato C. 4116 - Termine esame in sede referente presso la XI Commissione Lavoro della Camera dei Deputati

 

Nel corso della seduta del 22 maggio 2012, la Commissione Lavoro ha deliberato di conferire al Relatore il mandato a riferire favorevolmente in Assemblea sul testo unificato della proposta di legge C. 4116 - Damiano e abb. - così come modificato dagli emendamenti di stretto recepimento delle condizioni finanziarie poste dalle Commissioni chiamate ad esprimersi in sede consultiva.

(leggi il resoconto)

Testo unificato C. 4116 e abb. – Esame in sede referente presso la XI Commissione Lavoro della Camera dei Deputati

 

Dopo l’esame in sede consultiva delle Commissioni I, II, V, VI, e VII della Camera dei Deputati, la IX Commissione Lavoro proseguirà martedì 22 maggio 2012 l’esame in sede referente del Testo unificato C. 4116 e abb. su vincitori ed idonei di concorsi pubblici.  

 

Esito dell’esame in sede consultiva presso le Commissioni competenti della Camera dei Deputati

Decreto Milleproroghe: Emendamento 1.30 Damiano ed Altri

 

Mercoledì 18 gennaio 2012

Nel corso della seduta delle Commissioni riunite I (Affari Costituzionali, della Presidenza del Consiglio e Interni) e V (Bilancio, tesoro e programmazione) è stato approvato l’emendamento 1.30 che proroga fino al 31 dicembre 2012 tutte le graduatorie approvate successivamente al 30 settembre 2003.

 

Camera dei Deputati – Resoconto Commissioni riunite I e V , 18 gennaio 2012

 

Comunicato Stampa del Comitato XXVII Ottobre, n. 2/2012

 

Funzione Pubblica – Monitoraggio delle graduatorie concorsuali vigenti e numero di vincitori e/o idonei

 

Giovedì 20 ottobre 2011

In esito alla richiesta della Commissione XI (Lavoro Pubblico e Privato) della Camera dei Deputati, volta ad approfondire la tematica dell'utilizzo delle graduatorie concorsuali, il Dipartimento ha svolto un apposito monitoraggio tra le amministrazioni dello Stato e gli enti pubblici non economici nazionali di cui si forniscono i risultati analitici.

(continua a leggere)